Quando si atterra a Tel Aviv, dal finestrino dell’aereo si scorgono i grattacieli che si affacciano sul mare, la vecchia Yaffo, un entroterra di zone industriali. Un mosaico di contraddizioni, la modernità che divora la città, osserva il Mediterraneo, a pochi passi da una fortezza che conserva la memoria della “Collina della Primavera”. Chi vive a Tel Aviv, e ha sposato lo stile di vita effervescente, multiculturale, pieno di stimoli, di arte, storia, “movida”, che appartiene ad una città che non si ferma mai, è un “telavivi”… ovvero “Tel Aviv Style”. Un caro amico, che è anche una firma prestigiosa di un grande quotidiano israeliano, Menachem Gantz, mi ha fatto notare che in italiano la frase “te-la-vivi” esprime esattamente l’anima della