.
Annunci online

  LiberaliPerIsraele “la libertà dell’Occidente si difende sotto le mura di Gerusalemme”
 
Diario
 








  







Liberali per Israele 






     
  A Shuny 
                     

    
  




 Contatori visite gratuiti


21 novembre 2013

HATIKVA Inno nazionale dello stato di Israele


Ecco il testo e la storia dell'inno che si sente in questo blog

Naftali Herz Imber [1882]

 

Transliteration  
Kol od balevav p'nimah
Nefesh Yehudi homiyah
Ulfa'atey mizrach kadimah
Ayin l'tzion tzofiyah
Od lo avdah tikvatenu
Hatikvah bat shnot alpayim
L'hiyot am chofshi b'artzenu
Eretz Tzion v'Yerushalayim


 

Hatikva - English Lyrics

As long as deep in the heart,
The soul of a Jew yearns,
And forward to the East
To Zion, an eye looks
Our hope will not be lost,
The hope of two thousand years,
To be a free nation in our land,
The land of Zion and Jerusalem.


Hatikva -Italiano
Finché dentro il cuore, in profondità,                                       
l'Anima Ebrea ci sussurrerà
e alle porte d'Est, là dove sorge il sol
un occhio guarda al monte di Sion,
non è persa la Speranza,
speranza già bimillenne,
d'esser un popol libero in terra
di Sion, Gerusalemme.

 

 

 

 

 

 

File name

Format

Sound

Size (kbytes)

Hatikva1

Midi

Electronic

2,061

Hatikva2

Midi

Electronic

4,857

Hatikva-strings

Midi

Strings and organ

1,815

Hatikva-wind

Midi

Wind

5,221

Hatikva-organ

Midi

Organ

7,000

Hatikva-organ

Midi

Organ

7,441

Hatikva choral

RealPlayer

Chorus

194,700

Hatikva-Streisand

MP3

Barbra Streisand

428,118

 

Il titolo dell'inno nationale israeliano, non riconosciuto ufficialmente, Hatikvah, significa "La Speranza". Il testo fu scritto da Naftali Herz Imber (1856-1909), un immigrato Galiziano che si trasferì in palestina nel 1882. La melodia fu adattata da Samuel Cohen, un immigrato moldavo, forse sulla base del tema musicale della "Moldava" di Smetana o su un canto popolare scandinavo.

Hatikva esprime la speranza del popolo ebraico, di tornare un giorno nella terra dei loro avi come profetizzato nella Bibbia. Il popolo ebraico fu esiliato da Israele nel 70 d.C. dall'esercito romano, guidato da Tito, che distrusse la città ed il Tempio di Gerusalemme; durante i due millenni di esilio, il popolo ebraico pregava in modo speciale ogni giorno per il ritorno in Israele, rivolgendosi ad est nella direzione di Gerusalemme. Il monte Sion rappresenta Israele e Gerusalemme.

 

 




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 21/11/2013 alle 7:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        dicembre
 

 rubriche

Diario
La cucina ebraica
Filmati e humour
Documenti
Israele
Archivio
Ebraismo
Viale dei giusti e degli eroi
Made in Israel
Il meglio in libreria
Kibbutz

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Komunistelli
il reazionario
animaliediritti
Facebook
yahoo gruppi
informazione
israele
ucei
hurricane
CERCO CASA
Esperimento
Antikom
societapertalivorno
iljester
lehaim
milleeunadonna
lideale
bendetto
focusonisrael
asianews
viva israele
giuliafresca
stefanorissetto
ilberrettoasonagli
pensieroliberale
jewishnewssite
ControCorrente
Fort
Centro Pannunzio
bosco100acri
essere liberi
Fiamma
Maralai
Nomi in Ebraico
Barbara
Raccoon
Salon-Voltaire
Frine
Serafico
Enzo Cumpostu
Israele-Dossier.info
Dilwica
300705
Deborah Fait
Nuvole di parole
calendario laico
gabbianourlante
imitidicthulhu
Fosca
Geppy Nitto
Topgonzo

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom