.
Annunci online

  LiberaliPerIsraele “la libertà dell’Occidente si difende sotto le mura di Gerusalemme”
 
Diario
 








  







Liberali per Israele 






     
  A Shuny 
                     

    
  




 Contatori visite gratuiti


12 giugno 2011

per chi crede nel “no” ai referendum farebbe meglio a non andare a votare, abbassando il “quorum” al di sotto del 50%

 



 

QUESITI REFERENDARI DEL 12/13 GIUGNO 2011

che per chi crede nel “no” ai referendum farebbe meglio a non andare a votare, abbassando il “quorum” al di sotto del 50%. Per questo ospito una riflessione del “ COMITATO DEL NO AL VOTO” e lamento l'ipocrisia del Presidente della Repubblica e del PD che non indicano nelle scelte corrette anche quella del “non voto” visto che il dovere civico è alle elezioni politiche e non ai referendum. Lo prova lo stesso PD che non più tardi del 2003 faceva pubblicità per il “non voto” ad un referendum a lui sgradito, che nel 2006 promuoveva la legge sull'acqua che oggi vuole bocciare e con Bersani che prima diceva una cosa e adesso ne fa un altra.

SOTIENE IL COMITATO DEL “NO”:

“- Considerato che la nostra costituzione prevede l'istituto del referendum e prevede che i quesiti referendari siano cosa seria e che i quesiti referendari siano chiari e comprensibili a tutti;

- Appurato che i quesiti per i quali noi cittadini italiani siamo chiamati ad esprimerci con un SI o con un NO non sono affatto cosa seria perchè ovvi e;

- Appurato che i quesiti per i quali noi cittadini italiani siamo chiamati ad esprimerci con un SI o con un NO non sono affatto chiari;

Stabilito che non andare a votare è una manifestazione di opinione;

NON ANDATELI A VOTARE, E´ UN DIRITTO COSTITUZIONALE ANCHE QUESTO !

Ultima considerazione. La scelta del non voto è legittima perchè sta a chi ha proposto i referendum l´onere di convincere la metà più uno dei cittadini dell´importanza di un voto su temi che una esigua minoranza (bastano 500.000 cittadini su 50 milioni di elettori) ha voluto proporre all´attenzione di tutti, per cambiare leggi votate dalla maggioranza parlamentare, che è già espressione della maggioranza dei cittadini, scelta con libere elezioni. Per questo i padri costituenti hanno messo un quorum così impegnativo nel caso di questo tipo di referendum...

Marco Zacchera





permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 12/6/2011 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     maggio        luglio
 

 rubriche

Diario
La cucina ebraica
Filmati e humour
Documenti
Israele
Archivio
Ebraismo
Viale dei giusti e degli eroi
Made in Israel
Il meglio in libreria
Kibbutz

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Komunistelli
il reazionario
animaliediritti
Facebook
yahoo gruppi
informazione
israele
ucei
hurricane
CERCO CASA
Esperimento
Antikom
societapertalivorno
iljester
lehaim
milleeunadonna
lideale
bendetto
focusonisrael
asianews
viva israele
giuliafresca
stefanorissetto
ilberrettoasonagli
pensieroliberale
jewishnewssite
ControCorrente
Fort
Centro Pannunzio
bosco100acri
essere liberi
Fiamma
Maralai
Nomi in Ebraico
Barbara
Raccoon
Salon-Voltaire
Frine
Serafico
Enzo Cumpostu
Israele-Dossier.info
Dilwica
300705
Deborah Fait
Nuvole di parole
calendario laico
gabbianourlante
imitidicthulhu
Fosca
Geppy Nitto
Topgonzo

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom