.
Annunci online

  LiberaliPerIsraele “la libertà dell’Occidente si difende sotto le mura di Gerusalemme”
 
Diario
 








  







Liberali per Israele 






     
  A Shuny 
                     

    
  




 Contatori visite gratuiti


2 dicembre 2010

Israele, paese dell'hi-tech

 Desktop Wallpaper-s > 3D-Art > Hi-Tech Cyborg Jeep


Recentemente leggevo su una rivista che di 3.850 start up nel mondo 1844 sono israeliane e che il paese ha visto una crescita del settore dell'hi-tech del 15% dal 1990 ad oggi. A tutto ciò si aggiunge il fatto che Israele è il quarto paese al mondo per numero di brevetti. Vediamo quindi quali invenzioni dobbiamo a questo paese del medio oriente.

Il computer WEIZAC
Parlando di hi-tech il primo argomento da trattare riguarda sicuramente il mondo dell'informatica. Che ha fatto Israele per noi in questo campo? Beh…molto in realtà! Nel 1954 infatti al Weizmann Institute of Science, a Rehovot, fu realizzato uno dei primi computer al mondo noto come WEIZAC (Weizmann Automatic Computer).
Questo computer era stato voluto dal direttore dell'istituto per il Dipartimento di Matematica Applicata allo scopo di risolvere le equazioni di marea di Laplace ma anche a beneficio di tutta la comunità scientifica di Israele, tra cui il Ministero della Difesa. Pensate che uno dei membri della commissione che decise la costruzione del WEIZAC fu Albert Einstein che però trovava l'idea poco ragionevole! Tuttavia alla fine si decise di realizzarlo e per il progetto furono stanziati $50,000, ossia il 20% di tutti i fondi dell'Istituto Weizmann.
Il WEIZAC era un computer operante su parole a 40-bit; le istruzioni erano di 20-bit: 8-bit costituivano il codice per l'istruzione e 12-bit erano per l'indirizzamento. Inizialmente veniva usata la carte perforata, ma nel 1958 si passò al nastro magnetico per l' I/O. La memoria inizialmente era un tamburo magnetico che conteneva 1.024 parole; successivamente fu stato sostituito con una memoria da 4.096 parole. Nel 1961 la memoria è stata ulteriormente ampliata con due ulteriori  moduli da 4.096 parole.

Hardware
La costruzione di uno dei primi computer al mondo è soltanto una delle cose che gli scienziati, ingegneri e informatici israeliani hanno donato al mondo. Dal punto di vista dell'hardware dobbiamo per esempio la chiavetta usb. Probabilmente se cercate su Google troverete scritto che la commercializzazione della prima chiavetta usb, chiamata DiskOnKey, all'IBM ed è vero. Ma chi ha sviluppato e  prodotto la tecnologia? L'israeliana M-Systems che, non a caso, ha come slogan "Flash Disk Pioneers".
E avete presente il processore Intel Core 2 che il pc di qualcuno di voi avrà sicuramente? È stato progettato all' Israel Development Center, distaccamento israeliano dell'Intel, in un periodo di crisi per la società di Santa Clara (California), tanto che alcuni giornali intitolavano i loro articoli con frasi tipo "Isreale salva Intel".

Software
Partiamo da uno dei programmi più famosi al mondo: ICQ. Per coloro che non lo sapessero, ICQ è il primo programma per computer di instant messaging, creato da Mirabilis, una compagnia start up israeliana fondata a Tel Aviv, nel 1996. Il nome è un gioco di parole sulla frase "I seek you" (io ti cerco).
La società è stata poi acquistata da AOL (America Online) per $407 milioni ($287 milioni pagati in contanti e $120 milioni pagati nei tre anni successivi) nel 1998. Nell'aprile del 2010 però AOL ha ceduto la proprietà di ICQ alla società russa Digital Sky Technologies per 187,5 milioni di dollari.
Nel 1994 una compagna israeliana, la Check Point Software Technologies, costruì uno dei primi software con la funzione di proteggere il vostro pc o la vostra rete: FireWall-1 (noto anche come VPN-1). Sempre in tema di sicurezza dobbiamo ad una società israeliana il primo antivirus; sviluppato dalla iRiS Software di Tel Aviv, iRiS AntiVirus è stato sviluppato nel 1987 per rispondere all'emergente problema dei virus informatici.

Altre tecnologie sviluppate
Tra le varie cose ci tengo a citarvi quella che personalmente ritengo la più importante tra le invenzioni fatte in Israele. A due scienziati di questo Stato dobbiamo infatti la tecnologia che la N.A.S.A. (National Aeronautics and Space Administration) utilizzata per trasmettere immagini sulla Terra dalla Luna.
Ma l'elenco delle scoperte e invenzioni sviluppate in Israele è molto lungo:

il microprocessore della Mercedes Classe S
la prima macchina fotografica con la più alta risoluzione per cellulari
la prima e-mail vocale
il famoso traduttore Babylon
il sistema di depilazione Epilady
Medical imaging via cellulare

Insomma una varietà enorme di tecnologie vengono sviluppate in un paese che tende ad essere ricordato soltanto per i conflitti che lo riguardano.

Jinni e Google TV
Per concludere voglio parlarvi di Jinni e del genoma dei film, un'idea israeliana tanto brillante da aver interessato persino il colosso di Mountain View.
Jinni è una start up con sede a Tel Aviv creata da Yossi Glick nel 2006 che ha brevettato il motore di ricerca su cui si basa Google TV. L'idea alla base del brevetto è quella di mappare il genoma dei film, ossia catalogare una marea di film con le relative recensioni in modo da poter rispondere alla classica domanda "Che cosa vediamo stasera?" sfruttando vari parametri di ricerca.
Lo schema alla base della classificazione è stato pensato da esperti di cinema, mentre la compilazione viene fatta da un software di analisi semantica che alimenta un gigantesco database in cui vengono correlati i diversi film, ma anche programmi o serie TV. Per ora potete sfruttare questa tecnologia accedendo al sito ufficiale di Jinni.

Il Movie Genome
È un esperimento di utilizzo della tecnologia semantica e di Natural Language Processing in campo cinematografico. Lo schema di base è diviso in due parti: esperienza (cioè il tono del contenuto) e storia (cioè gli elementi della trama); vengono inseriti circa 50 tag per ogni film che poi tornano utili a voi nel momento in cui effettuate la ricerca. Potete fare anche ricerche incrociate per ognuno dei campi di Jinni. Grazie poi al test sui vostri gusti, è il sito stesso a proporvi i film imparando anche dalle vostre ricerche precedenti.
Jinni in pratica è una Web Application con un ampio catalogo cinematografico ma anche un potente motore di ricerca semantico che offre risultati molto più precisi rispondendo perfettamente alle vostre richieste. Ovviamente una volta scelto il film avete a disposizione la scheda dettagliata della pellicola.

(InsideLife




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 2/12/2010 alle 10:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre        gennaio
 

 rubriche

Diario
La cucina ebraica
Filmati e humour
Documenti
Israele
Archivio
Ebraismo
Viale dei giusti e degli eroi
Made in Israel
Il meglio in libreria
Kibbutz

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Komunistelli
il reazionario
animaliediritti
Facebook
yahoo gruppi
informazione
israele
ucei
hurricane
CERCO CASA
Esperimento
Antikom
societapertalivorno
iljester
lehaim
milleeunadonna
lideale
bendetto
focusonisrael
asianews
viva israele
giuliafresca
stefanorissetto
ilberrettoasonagli
pensieroliberale
jewishnewssite
ControCorrente
Fort
Centro Pannunzio
bosco100acri
essere liberi
Fiamma
Maralai
Nomi in Ebraico
Barbara
Raccoon
Salon-Voltaire
Frine
Serafico
Enzo Cumpostu
Israele-Dossier.info
Dilwica
300705
Deborah Fait
Nuvole di parole
calendario laico
gabbianourlante
imitidicthulhu
Fosca
Geppy Nitto
Topgonzo

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom