.
Annunci online

  LiberaliPerIsraele “la libertà dell’Occidente si difende sotto le mura di Gerusalemme”
 
Diario
 








  







Liberali per Israele 






     
  A Shuny 
                     

    
  




 Contatori visite gratuiti


30 settembre 2010

Stuxnet, attacco cibernetico

Stuxnet, attacco cibernetico
che cosa può essere successo?
 
 

Da alcuni giorni la stampa mondiale parla di Stuxnet: una specie di missile cibernetico che via internet può identificare e attaccare i sistemi  informatici che regolano il funzionamento di sistemi industriali di altra complessità. Si dice che Stuxnet abbia penetrato la centrale nucleare iraniana di Bushehr e ne abbia danneggiato gli impianti.

Quanto si dice è altamente improbabile. Una centrale nucleare è sicuramente gestita da un sistema chiuso, non collegato a internet.   Perciò se  è vero che  nel sistema è penetrato un virus (non c'è nessuna conferma  ufficiale che questo sia  successo), qualcuno fra le persone chiave che hanno accesso al sistema di controllo deve averlo inserito volontariamente nel sistema per danneggiarlo.

Ammettendo che questo sia vero, il vero grande danno in questo caso non è il virus  stesso - in  pochi giorni gli informatici possono eliminarlo e ripristinare il sistema, e i macchinari eventualmente danneggiati si possono sostituire.  

Il vero grande danno è il sospetto che si genera all'interno nei confronti di tutti, la paura dell'indagine  interna, la paranoia che  blocca la vita quotidiana: il collega o il capo  potrebbe essere il nemico interno, ognuno sa di essere sospettato. Il lavoro di gruppo si ferma, la  squadra si sfascia.  

Se perciò dovesse essere confermato che è stato trovato un virus nel sistema di controllo della centrale nucleare di Bushehr, è probabile che si tratti dell'opera di nemici politici, interni o esterni al paese, e che il vero obbiettivo non sia tanto creare danni - sempre riparabili - all'impianto, ma  creare danni psicologici alle persone del gruppo di lavoro - di altissimo livello tecnico e scientifico che è necessario per la gestione di un impianto nucleare.

A cura di Laura Camis de Fonseca

 




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 30/9/2010 alle 20:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     agosto        ottobre
 

 rubriche

Diario
La cucina ebraica
Filmati e humour
Documenti
Israele
Archivio
Ebraismo
Viale dei giusti e degli eroi
Made in Israel
Il meglio in libreria
Kibbutz

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Komunistelli
il reazionario
animaliediritti
Facebook
yahoo gruppi
informazione
israele
ucei
hurricane
CERCO CASA
Esperimento
Antikom
societapertalivorno
iljester
lehaim
milleeunadonna
lideale
bendetto
focusonisrael
asianews
viva israele
giuliafresca
stefanorissetto
ilberrettoasonagli
pensieroliberale
jewishnewssite
ControCorrente
Fort
Centro Pannunzio
bosco100acri
essere liberi
Fiamma
Maralai
Nomi in Ebraico
Barbara
Raccoon
Salon-Voltaire
Frine
Serafico
Enzo Cumpostu
Israele-Dossier.info
Dilwica
300705
Deborah Fait
Nuvole di parole
calendario laico
gabbianourlante
imitidicthulhu
Fosca
Geppy Nitto
Topgonzo

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom